Balla de li Goliardi Bolognesi

 

La Balla De Li Goliardi Bolognesi (detta Balla Bolognese) è un pilastro della Goliardia di Bologna.

Con il loro canto che riecheggia sotto le Beneamate Torri, i goliardi della Bolognese allietano le serate dei passanti e dei turisti, ed incuriosiscono tanti studenti, desiderosi di vivere al meglio, anche attraverso questa esperienza, i loro vent’anni. Non appena senti il loro canto, percepisci ciò che lo spirito goliardico rappresenta: eterna giovinezza, vivere il momento, combattendo con il sorriso qualsiasi difficoltà. D’ora in poi, quando passerete per il centro storico, gettate un occhio alle Torri e potrete incontrare il Mirifico Gonfaloniere ed i suoi Nobili!

Storia della Balla

In una chiara mattina di maggio, Messer Lodovico Delli Uccelieri, di antica e fiorente prosapia, si levò dal tiepido giaciglio ed ebbe una pensata. Correva l’anno 1417 dell’umana salute e sulle cento e cento torri di Bologna cadeva l’oro di un sole Radunati gli amici più intimi, Messer Ludovico, tra l’ansioso silenzio degli astanti e con sfolgorante enfatico rapimento disse:

“Frate Goliardo in omne tempore semper gaudioso est et nulla procella puote obfuscare lo animo suo.”

I presenti sbalorditi dall’audace novità di una tale proposizione, intuirono che qualcosa di grande spuntava all’orizzonte della storia e guardarono Lodovico con occhi in cui tra le luci di una trepida attesa balenava il lampo di una esaltante speranza.

Era nata la Balla de li Goliardi Bolognesi.

Organigramma di Balla

Rappresentando la confraternita più antica di Bologna, la Balla Bolognese porta tradizionalmente avanti un gioco gerarchico che rievoca la storia medievale bolognese:
il Mirifico Gonfaloniere, portatore del Gonfalone, dirige la Balla e incarna la figura del Gerarca perfetto ed intoccabile, il cui volere è Legge. Consoli e Patrizi sono la sua Nobile squadra, che sostengono il Gonfaloniere e fanno in modo che la sua Legge venga concretizzata. Il Popolo della Balla Bolognese è una struttura importante della congrega, i cui membri portano avanti ideali di eterna gioventù e spensieratezza che caratterizzano questa Balla tradizionalista ma contemporaneamente fuori dagli schemi.
Si fregiano del simbolo di Bologna per eccellenza, le Due Torri, Asinelli e Garisenda, e i loro colori sono quelli di Bologna per antonomasia, il bianco e il rosso, e non potrebbe essere altrimenti.
Chi decide di entrare a far parte della Bolognese ha cuore impavido e mente pronta a tutto, gli studenti che Bologna merita e di cui Bologna ha bisogno.