Consegna della Prima neve al Rettore del Collegio di Spagna

La cerimonia di consegna della prima neve o “Collecta nivis” rientra tra le usanze collegate alle collette, forme di finanziamento degli Studi di derivazione medioevale, ed è storicamente ben attestata: già nel 1561 se ne trova una descrizione ed una disciplina negli Statuti dell’Università degli Artisti.
Nel Collegio di Spagna è custodito un dipinto che la raffigura.

Al cadere della prima neve “permanente” veniva composto un corteo ufficiale guidato dai priori degli studenti (organizzati in Nationes), dai bidelli con le mazze rettorali, ecc. e in un bacile d’argento si portava la neve in dono alle autorità cittadine e religiose che versavano un obolo.

I soldi così raccolti, una delle principali forme di finanziamento dell’Universitas, sono stati ad esempio impiegati per pagare gli affreschi con gli stemmi degli studenti e dei professori che si possono a tutt’oggi ammirare lungo le pareti dell’Archiginnasio.

La cerimonia resterà in vigore fino a fine settecento, quando -con l’arrivo delle truppe napoleoniche in Italia- l’Università verrà chiusa e termineranno gli antichi statuti.